I migliori portieri di sempre – i grandi nomi che hanno fatto la storia del calcio.

2692

Di solito si dice che il ruolo del portiere sia quello più particolare e controverso nel calcio: in effetti, l‘estremo difensore è l’unico a vestire una divisa diversa, l’unico a poter usare le mani.

In una rapida carrellata, ecco a voi i migliori portieri di sempre: questo articolo però non vuole essere una classifica, ma piuttosto una rassegna dei migliori del ruolo, in ogni epoca.

José Luis Félix Chilavert González 🇵🇾

Vera e propria icona del calcio sudamericano degli ultimi anni, nonostante una carriera ricca di successi anche a livello di club, ha avuto particolare notorietà con la maglia della Nazionale del Paraguay, guidando una difesa molto forte che in Francia ’98 fu piegata dai padroni di casa – e futuri campioni – solo all’ultimo minuto. Aveva un grande senso della posizione ma era capace anche di tuffi acrobatici e improvvisi. Era noto per il suo enorme carisma, che incuteva timore negli avversari e che motivava chi giocava con lui.

Edwin Van der Sar 🇳🇱

Giocò per un biennio alla Juventus e i tifosi italiani non hanno motivo per ricordarlo con particolare…affetto. Tuttavia, Edwin Van der Sar è stato un grandissimo portiere, e i titoli conquistati in una carriera che lo ha visto giocare ad alto livello fino a 40 anni lo dimostrano. Dopo l’esperienza italiana trovò nuove motivazioni nel Fulham e la definitiva consacrazione nel Manchester United, con cui tornò ad essere insuperabile come era stato ai tempi dell’Ajax. Nel suo palmares figurano 2 Champions League (e tre secondi posti), 4 campionati olandesi, 4 campionati inglesi, 3 coppe di Lega inglesi, 3 coppe d’Olanda, una UEFA, una Intercontinentale, un Mondiale per club. Con l’Olanda ha giocato per 130 volte, un altro record per il miglior portiere oranje di sempre.

Iker Casillas 🇪🇸

Di non molto tempo fa la notizia relativa al suo ritiro ufficiale dai campi, soprattutto a causa di alcuni problemi di salute che ne hanno compromesso il finale di carriera. Ha trascorso l’intera carriera al Real Madrid, conquistando giovanissimo il posto da titolare nella squadra più vincente del mondo e non lasciandolo più. A livello individuale è stato votato una volta miglior portiere ai Mondiali (2010), due volte miglior portiere agli Europei e ben cinque volte miglior portiere al mondo dall’IFFHS.

Peter Schmeichel 🇩🇰

Tra i pali mostrava grandissimi riflessi e un’agilità fuori dal comune nonostante la massiccia mole, qualità che gli hanno permesso per molti anni di essere considerato il miglior portiere del mondo. Ha vinto moltissimo: con il Manchester United (5 campionati inglesi, 3 coppe d’Inghilterra, una storica Champions League) ma è stato vincente anche prima (4 titoli danesi con il Brondby) e dopo (un campionato portoghese con lo Sporting Lisbona), mentre con la Danimarca è stato tra i protagonisti dello storico trionfo agli Europei nel 1992.

DIVERTITI CON LA NOSTRA SORPRESA DI BENVENUTO!

Oliver Kahn 🇩🇪

Uno dei più forti portieri della sua epoca e anche uno dei più vincenti. Con in più un carisma da vero leader. Il suo è un palmares impressionante: 8 campionati tedeschi, 6 coppe di Germania, 6 coppe di lega tedesche, una Coppa UEFA, una Champions League, una coppa Intercontinentale e un Campionato Europeo vinto con la Nazionale, dove per un decennio è stato l’indiscusso portiere titolare.

Ricardo Zamora 🇪🇸

Nato a Barcellona nel 1901, Ricardo Zamora è stato il miglior portiere del mondo della sua epoca. Vinse 2 Coppe di Spagna con il Barcelona, poi passò al Real Madrid e vinse 2 campionati e altre 2 Coppe di Spagna, l’ultima nell’ultima partita da lui giocata, quando nel finale con un prodigioso intervento impedì alla sua ex-squadra di pareggiare.

Gordon Banks 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿

Fu scoperto dal Chesterfield mentre lavorava in miniera: Banks militò nel Leicester City e nello Stoke. Avendo giocato sempre in squadre di secondo piano, il suo palmares a livello di club è scarso: 2 Coppe di Lega appena, conquistate con il Leicester. Il suo nome resterà per sempre legato alla vittoria della Coppa del Mondo del 1966, primo e unico trionfo dell’Inghilterra ai Mondiali. Era dotato di riflessi straordinari e di un fisico agile ed elastico.

Banks è anche autore di quella che viene da molti considerata la “parata più bella del secolo”, addirittura su Pelé, durante il mondiale messicano del 1970.

Gianluigi Buffon 🇮🇹

Esordisce ad appena 17 anni con il Parma in Serie A, segnalandosi come un talento fuori dal comune. A 23 anni passa alla Juventus ed è già presenza costante in Nazionale. Con i bianconeri vince quasi tutto. Segue la Juventus anche in Serie B dopo Calciopoli, contribuendo a riportarla subito in Serie A. Con la Nazionale partecipa a 5 Coppe del Mondo, tra cui quella vinta nel 2006. È senz’altro il più forte portiere della sua generazione, e forse anche di quella precedente.

Sepp Maier 🇩🇪

È il numero uno tra gli interpreti tedeschi del ruolo di portiere. Nato a Monaco, ha giocato per tutta la carriera nel Bayern, con cui ha conquistato quattro titoli di Campione di Germania e ben tre Coppe dei Campioni consecutive. All’apice della sua bravura e popolarità fu il portiere titolare della Germania Ovest vincitrice dei Mondiali del 1974. Carattere, presa, e riflessi eccezionali sono solo alcune delle doti che lo caratterizzano.

Dino Zoff 🇮🇹

Quando arrivò alla Juventus, nel 1972, aveva trent’anni compiuti. Nessuno poteva sapere che la vera carriera di Dino Zoff iniziasse in quel momento. Portiere che poco concedeva allo spettacolo, era estremamente concreto e possedeva riflessi micidiali ed un grandissimo senso della posizione. In carriera ha vinto 6 Scudetti, 2 Coppe Italia e una Coppa UEFA con la Juventus, il Mondiale dell’82 e l’Europeo del ’68 (!) con la Nazionale. Una volta ritiratosi è stato apprezzato come allenatore e dirigente.

Lev Jašin 🇷🇺

Il miglior portiere della storia del calcio, il più rappresentativo, l’icona di questo ruolo così particolare, è e sarà sempre Lev Ivanovič Jašin: questo grazie alla conquista del Pallone d’Oro nel 1963: mai nessuno del suo ruolo vi era riuscito prima, mai nessuno vi riuscirà poi.

In carriera ha parato ben 86 rigori, ha giocato quasi 400 gare tra Dinamo Mosca e Nazionale lasciando la porta imbattuta in più di 200 di queste. Nel suo palmarés figurano cinque titoli sovietici, tre coppe nazionali, un titolo nazionale nell’hockey. È stato secondo agli Europei del 1960 e oro olimpico nel 1956 a Melbourne.