Guida al Draft NBA 2023, previsioni

6479
Registrati
Telegram
Previsioni Draft Nba

Manca poco per scoprire nuovamente tutte le quote sul miglior basket del mondo con i pronostici NBA e le favorite da portare sul parquet. Ma visto che ci vuole ancora del tempo, oggi ci concentriamo sull’analisi delle previsioni del Draft NBA e dei giocatori che hanno più chances per diventare future star. Quest’anno le scommesse sul Rookie of the year saranno abbastanze scontate vista la stagione e il talento di Victor Wembanyama.

Certo, proprio come è successo con Tyler Herro a Miami, per esempio, dovremo seguire da vicino l’evoluzione dei giovani talenti per vedere se sono all’altezza della loro posizione di scelta nel draft.

Come funziona il Draft?

Ogni anno le squadre del campionato NBA devono scegliere i nuovi giocatori della loro rosa attingendo al bacino dei campionati universitari o internazionali tra atleti che abbiano superato i 19 anni di età. Ogni squadra seleziona la sua opzione preferita. Come?
Attraverso una lottery che definisce l’ordine di scelta tra le peggiori 14 franchige della stagione (dalla quindicesima all’ultima), alle quali seguono le migliori 16, a loro volta selezionate dalla peggiore alla migliore in base al rapporto vittorie/sconfitte maturato durante l’ultimo anno di campionato. Tutto si svolge nell’ambito di 2 giri, al termini dei quali saranno 60 i giocatori scelti dalle 30 squadre.
Quest’anno avremo 84 talenti iscritti al Draft prima di aver completato i 4 anni di college, oltre a 8 atleti di provenienza internazionale.

Previsione numero 1 del Draft 2023 NBA

La prima posizione sembra scontata: Victor Wembanyama. Difficilmente i San Antonio Spurs si lasceranno sfuggire l’occasione di portare “Wemby” in Texas. Il francese è un playmaker di 2.26m. Nonostante la spaventosa altezza i movimenti in fase di tiro e di palleggio sono rapidi e fluidi. In fase difensiva quest’anno ha mantenuto la mostruosa media di oltre 3 blocchi a partita. Possiede le qualità fisiche di un giocatore alto e strutturato ma la rapidità, l’esplosività e la tecnica di un giocatore brevilineo. Si dice che sia la più grande promessa NBA dai tempi di Lebron James.

Welcome Bonus
Scopri il nostro welcome bonus!

Chi sono i preferiti del Draft NBA 2023?

Se la prima scelta del Draft è praticamente certa, ci sono parecchi nomi che si contendono le altre posizioni. I due candidati per la seconda scelta, che spetta agli Charlotte Hornets, sembrano essere Scoot Henderson e Brandon Miller. Il pimo sembra leggermente favorito.

Chi non dovesse essere scelto dagli Hornets andrà a Portland, che gode della terza scelta.

Posizioni in franchising NBA nel draft

Queste sono le posizioni in franchising del Draft NBA e le pobabibili scelte. Gli Spurs stanno passando per un periodo di ricostruzione e la prima scelta del Draft potrebbe essere l’occasione giusta per ritornare sui grandi palcoscenici ai quali sono abituati

  1. San Antonio Spurs – Victor Wembanyama (Mets 92)
  2. Charlotte Hornets – Brandon Miller (Alabama)
  3. Portland Trail Blazers – Scoot Henderson (G League Ignite)
  4. Houston Rockets – Amen Thompson (Overtime Elite)
  5. Detroit Pistons – Cam Whitmore (Villanova)
  6. Orlando Magic – Ausar Thompson (Overtime Elite)
  7. Indiana Pacers – Jarace Walker (Houston)
  8. Washington Wizards – Anthony Black (Arkansas)
  9. Utah Jazz – Taylor Hendricks (Central Florida)
  10. Dallas Mavericks – Gradey Dick (Kansas)
  11. Orlando Magic (desde Bulls) – Cason Wallace (Kentucky)
  12. Oklahoma City Thunder – Bilal Coulibaly (Mets 92)
  13. Toronto Raptors – Keyonte George (Baylor)
  14. New Orleans Pelicans – Jalen Hood-Schifino (Indiana)
  15. Atlanta Hawks – Dereck Lively II (Duke)
  16. Utah Jazz (desde Timberwolves) – Nick Smith Jr. (Arkansas)
  17. Los Angeles Lakers – Kobe Bufkin (Michigan)
  18. Miami Heat – Jordan Hawkins (Connecticut)
  19. Golden State Warriors – Ben Sheppard (Belmont)
  20. Houston Rockets (desde Clippers) – Brandin Prodziemski (Santa Clara)
  21. Brooklyn Nets (desde Suns) – Dariq Whitehead (Duke)
  22. Brooklyn Nets – Leonard Miller (G League Ignite)
  23. Portland Trail Blazers (desde Knicks) – Maxwell Lewis (Pepperdine)
  24. Sacramento Kings – Kris Murray (Iowa)
  25. Memphis Grizzlies – Brice Sensabugh (Ohio State)
  26. Indiana Pacers (desde Cavaliers) – Noah Clowney (Alabama)
  27. Charlotte Hornets (desde Nuggets, vía Knicks/Thunder) – Colby Jones (Xavier)
  28. Utah Jazz (desde Sixers vía Nets) – Amari Bailey (UCLA)
  29. Indiana Pacers (desde Celtics) – Jett Howard (Michigan)
  30. Los Angeles Clippers (desde Bucks, vía Rockets) – Jaime Jarquez Jr. (UCLA)

Il bello del draft NBA è che molte volte abbiamo assistito alla selezione di giocatori in turni molto bassi che alla fine sono diventati delle vere leggende NBA.

Lo sapevate?
‼ ️ Kobe Bryant è stato scelto nel draft del 1996 in posizione 13 da Charlotte Hornets‼ ️

Questa è quella che viene chiamata rapina al Draft NBA, e che giocatori come Jimmy Butler, stella dei Miami Heats, in posizione 30 o Nikola Jokic, in questo momento miglior giocatore al mondo e fresco campione e MVP delle finals NBA, in posizione 41 riassumono perfettamente ciò che è da considerare una vera “rapina al draft”.

Chi può essere la rapina del Draft 2023?


Data e ora del Draft NBA 2023

Lo spettacolo comincerà mercoledì 24 giugno alle 02:00 al Barclays center di Brooklyn.