Pronostici medaglie Italia – Olimpiadi Tokyo

2950
Registrati
Telegram
Olimpiadi, ecco le medaglie che l'Italia può vincere

8 medaglie d’oro, 12 d’argento, 8 di bronzo, per un totale di 28 medaglie: è questo il computo delle vittorie raggiunte dallo sport azzurro alle ultime Olimpiadi, quelle di Rio, nel 2016. Un numero che ha eguagliato il punteggio raggiunto nella precedente edizione, e che in vista dell’imminente appuntamento nipponico la nostra squadra ha tutta l’intenzione di voler migliorare.

In attesa della data fatidica del 23 luglio, quella in cui i fari saranno tutti puntati sulla cerimonia di inaugurazione dell’edizione numero 32, abbiamo pensato di realizzare un veloce riepilogo relativo ai principali atleti che compongono la delegazione italiana, cercando di stilare una veloce guida ai pronostici per scommettere sulle medaglie azzurre a Tokyo.

Come stiamo ampiamente analizzando nella sezione dedicata del nostro blog, le Olimpiadi di Tokyo si avvicinano: l’Italia è pronta a presenziare in 36 discipline, con il contributo di ben 384 atleti qualificati, di cui 198 uomini e 186 donne.

La truppa dei nostri si è piazzata sempre al nono posto totale nelle ultime tre edizioni, rispettivamente con 27, 28 e ancora 28 medaglie, da Londra fino a Rio.

Riusciremo a fare di meglio, e a totalizzare un numero superiore, magari avvicinando i fantastici numeri di Atene (32), Sidney (34) o Atlanta (35)?

Pronostici medaglie Italia Olimpiadi Tokyo

USA, Cina, Giappone, Gran Bretagna, COR (Comitato Olimpico Russo): questi colossi rappresentano indubbiamente i favoriti al podio del medagliere finale. E noi, possiamo migliorare il nostro bottino, pur senza considerarci tra i primissimi contendenti?
Possiamo migliorare le 8 medaglie d’oro raccolte nelle recenti edizioni?

Medagliere aggiornato dell’Italia

Medaglie d’oro

  1. Vito Dell’Aquila (taekwondo, -58 kg)

Medaglie d’argento

  1. Luigi Samele (scherma, sciabola)
  2. Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo (nuoto, 4×100 stile libero)
  3. Diana Bacosi (tiro a volo, skeet)
  4. Daniele Garozzo (fioretto individuale)
  5. Giorgia Bordignon (sollevamento pesi, categoria 64 kg)

Medaglie di bronzo

  1. Elisa Longo Borghini (ciclismo su strada, prova in linea)
  2. Odette Giuffrida (judo, -52 kg)
  3. Mirko Zanni (sollevamento pesi, 67 kg)
  4. Nicolò Martinenghi (nuoto, 100 rana)
  5. Maria Centracchio (judo, 63 kg)
  6. Squadra femminile spada (Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria, Alberta Santuccio)
  7. Quattro senza maschile canottaggio (Lodo, Vicino, Castaldo e Di Costanzo)
  8. Federico Burdisso (nuoto, 200 farfalla)

Olimpiadi Tokyo – dove possiamo puntare all’oro

Andiamo a vedere quali sono le discipline che potrebbero regalarci delle gioie alle prossime Olimpiadi giapponesi, addirittura ipotizzando di raggiungere il gradino più alto del podio.
Tradizionalmente, gli sport in cui non sono mai mancate soddisfazioni sono sempre stati nuoto e scherma, soprattutto negli ultimi decenni. Queste due discipline, su tutte, possono essere collocate in prima fascia.

In seconda fascia ci sentiamo di collocare invece sport che possono pur sempre offrire dei colpi di scena interessanti, di quelli che i Giochi Olimpici sanno spesso mettere in scena e consegnare alla storia. Ciclismo, canottaggio, atletica, pallanuoto, basket, sono tutte discipline che dobbiamo seguire con attenzione.

Minori sono le speranze da riporre in sport di squadra come il baseball, il badminton, il beach volley, ma anche in specialità come la new entry skateboard: mai dire mai, comunque!

Previsioni Scommesse Italia Olimpiadi Tokyo – medaglie possibili e rivelazioni

ATLETICA 🏃
In vista di questi Giochi Olimpici giapponesi, l’atletica è una di quelle discipline sulle quali la nostra squadra punta, particolarmente sulla figura di Gianmarco Tamberi. Nel 2016 la sfortuna si è accanita su di lui, portandolo a saltare l’edizione di Rio, nella quale sarebbe partito certamente tra i favoriti nella specialità del salto in alto. Tokyo è la sua grande chance di rivincita.
Scopriamo insieme le quote sul nostro talento e sui suoi avversari!

Ai 400 metri sarà presente invece Davide Re, insieme a Yassine Rachik, Daniele Meucci e Sara Dossena per la staffetta.

E Filippo Tortu? Il giovane talento, il primo italiano a scendere sotto il muro dei 10 secondi nei 100 metri, ha zoppicato alquanto in questo cammino pre-olimpico, ma promette comunque di stupire gli appassionati.

Tante attese saranno riversate anche su Leonardo Fabbri, classe 1997, per il lancio del peso. La conquista della medaglia appare comunque difficile per il gigante fiorentino, ma l’accesso alla finale è ipotesi concreta. La concorrenza è folta, è vero, ma occhio alle sorprese.


BEACH VOLLEY 🏖️
A Tokyo l’Italia è riuscita ad eguagliare il record di partecipazioni, già stabilito a Sydney e Rio con tre coppie qualificate. Ci saranno ancora Lupo/Nicolai, e ci saranno Enrico Rossi ed Adrian Carambula. Entrambe queste coppie si collocano come nobili outsider da tenere d’occhio: chissà che con l’avanzare del torneo non possano rappresentare una interessante sorpresa.

In campo femminile, al secondo tentativo, è riuscito l’accesso al torneo olimpico a Menegatti/Orsi Toth. Il duetto azzurro proverà a sovvertire il pronostico sulla sabbia giapponese.

Curioso? Tutte le quote sul beach volley sono qui!


BASKET 🏀
Mannion, Fontecchio, Pajola, Polonara, e tanti altri: questi sono i nomi che hanno compiuto, non molti giorni fa, un’impresa che mancava da 17 anni! La nazionale di Sacchetti ha infatti ottenuto il pass per Tokyo piegando la Serbia, a casa sua, e guadagnandosi una qualificazione incredibile. Ci attendono ora, nel gruppo B, Germania, Australia e Nigeria. Chissà che il gruppo azzurro non possa offrire nuovi favorevoli colpi di scena, sulla scia dell’entusiasmo mostrato finora. E intanto Gallinari si candida per unirsi alla spedizione. Scopriremo presto se l’Italia potrà giocarsi il suo ruolo di possibile rivelazione, esattamente come il 3×3 femminile.

Per la partita del 25 luglio con la Germania, l’Italia parte favorita nelle nostre quote: venite a dare un occhio!


CANOTTAGGIO 🛶
Nella canoa velocità sarà Manfredi Rizza a disputare il K1 200 maschile, mentre nel K2 1000 maschile saranno impegnati Luca Beccaro e Samuele Burgo. Nel K1 200 femminile a rappresentare l’Italia sarà Francesca Genzo. L’occasione è di quelle da non perdere, visto che a Parigi 2024 queste specialità non saranno più presenti.

Scopri tutte le quote sul canotaggio qui!

Confermati i tre azzurri nella canoa slalom, con Giovanni De Gennaro nel K1 maschile, Stefanie Horn nel K1 femminile e Marta Bertoncelli nel C1 femminile.


CICLISMO 🚴‍♀️
Il ciclismo italiano punta su Elisa Longo Borghini e Filippo Ganna, su tutti. Ganna, in particolare, sarà protagonista anche per la prova in linea, insieme allo “squalo” Vincenzo Nibali, Giulio Ciccone, Gianni Moscon, Damiano Caruso. Nibali sarà impegnato a guidare il gruppo lungo un percordo di 234 chilometri, 5 slite e 4865 metri di dislivello con pendenze fino al 20%. Gli sloveni Pogacar e Roglic partono favoriti, insidiati dalla selezione belga con Evanepoel e Van Aert. Sarà molto difficile sovvertire i pronostici.


GINNASTICA ARTISTICA E RITMICA 🤸
La ginnastica ritmica assegna soltanto due medaglie alle Olimpiadi di Tokyo 2021: una per la gara a squadre, l’altra nell’all-around individuale.
Si decide tutto in una finale dopo il turno di qualificazione: per i gruppi sono in programma due esercizi, mentre la prova individuale punterà sui 4 attrezzi.

Anche in questa disciplina l’Italia proverà a stupire. La Russia pare candidata all’oro, senza rivali. Dovremmo vedercela con un gruppone di nazioni, tra cui Giappone, Bulgaria, Ucraina ed Israele, per confermare quanto di buono mostrato agli scorsi Europei, dove abbiamo ottenuto l’argento.

Nell’artistica, le nostre speranze sono su Marco Lodaddio e Vanessa Ferrari, alla quarta Olimpiade in carriera. Sembra impensabile ottenere l’oro, appannaggio della mitica Biles. Attenzione alla 30enne bresciana però, che ha da poco raggiunto, in Coppa del Mondo, un ottimo 14.266.


GOLF ⛳️
Saranno Guido Migliozzi e Francesco Molinari a rappresentarci, in qualità di debuttanti, ai Giochi Olimpici. Migliozzi ha condotto un ottimo anno, ottenendo per esempio il quarto posto allo US Open, oltre che tre validissimi secondi posti allo European Tour. Molinari ha avuto alcuni problemi fisici ma si è saputo risollevare con il tredicesimo piazamento al  Torrey Pines Golf Club. Sarà interessante seguire le loro vicende a Tokyo.


JUDO 🥋
Buone chances per la nazionale italiana in diverse categorie, data la crescita esponenziale che il movimento judoka ha subito negli ultimi anni. Nei 66 kg possiamo vantare la presenza di Manuel Lombardo, che è attualmente numero 1 del ranking mondiale e mira all’oro. Anche Odette Giuffrida può ambire al podio, nella categoria 52 kg, dall’alto dell’argento ottenuto a Rio qualche anno fa. Grande indecisione nei -81 kili, dove Christian Parlati potrebbe rappresentare una mina vagante da tenere in considerazione.


KARATE
Nonostante alcune delusioni pre-olimpiche, il nostro roster resta di tutto rispetto: sono 5 gli atleti pronti a concorrere per una medaglia. Viviana Bottaro e Mattia Busato nel kata, Angelo Crescenzo nel kumitè -67kg, Luigi Busà nei +75kg e Silvia Semeraro nei +61kg: tutti pronti a lottare contro le altre validissime formazioni, tra le quali spiccano certamente Iran, Spagna, Giappone e Turchia.


LOTTA 🤼‍♀️
Il tricolore sarà rappresentato in Giappone da due atleti: Frank Chamizo (74 kg) e Abraham Conyedo (97 kg), entrambi impegnati nello stile libero e originari di Cuba. Chamizo vuole migliorare quanto fatto a Rio, dove riuscì ad ottenere un meritatissimo bronzo.


NUOTO 🏊
È in piscina che sono riposte molte delle nostre speranze di successo in terra nipponica. Per quanto riguarda il nuoto, sono 66 gli atleti azzurri, di cui 36 nuotatori, 3 fondisti, 9 sincronette, 6 tuffatori e 13 pallanotisti. Chi potrebbe fare la parte del leone?
Certamente Gregorio Paltrinieri, Federica Pellegrini, capitano della nazionale nonché unica atleta della nostra delezione ad aver partecipato a 5 edizioni olimpiche.

UNA GARA CHE È GIÀ UN RECORD
Nei 200 stile parteciperanno le tre atlete vincitrici degli ultimi 3 ori alle Olimpiadi: Federica Pellegrini (2008), la Schmitt (2012) e la Ledecky (2016).


PALLANUOTO 🤽‍♂️
Il nostro famigerato Settebello, in qualità di testa di serie, ha evitato lo scontro con la Spagna. Nel gruppo A, i nostri rivali saranno Ungheria, USA, Sudafrica, Grecia ed i padroni di casa del Giappone. Certamente, la nazionale azzurra può regalarci altre soddisfazioni. Ricordiamo che la pallanuoto maschile vanta già in bacheca 3 ori olimpici, 4 Mondiali, 3 Europei. Riusciremo a riportarci sulla vetta più alta del podio, che non solchiamo da Barcellona 1992?
Come scommettere sulla pallanuoto? Scopritelo qui!

La storica squadra del Settebello
La storica squadra del Settebello

Il nome “Settebello”, utlizzato per la prima volta alle Olimpiadi londinesi del 1948 dal famoso cronista Nicolò Carosio, deriva dall’antico soprannome della squadra napoletana della Rari Nantes Napoli, che  passava spesso i suoi momenti liberi a giocare a carte, precisamente a scopa.

PALLAVOLO 🏐
La nazionale maschile di Blengini proverà a riconfermare la splendida prestazione di Rio 2016, quando gli azzurri riuscirono a conquistare un fantastico argento. Il tanto atteso esordio è con il Canada, sabato 24 luglio: c’è una missione da compiere, tornare sul podio e magari sfatare il tabù della medaglia d’oro. Anche l’Italvolley femminile si presenta a Tokyo per essere protagonista: Paola Egonu e le sue compagne sono tra le candidate alla vittoria, e dovranno vedersela con nazionali del calibro di Russia, Usa, Cina, Serbia e Brasile.
Ecco la proposta Marathonbet sul volley olimpico.

A digiuno di volley? Scopri qui la guida su come scommettere sulla pallavolo!


PENTATHLON 5⃣
Le speranze di medaglia azzurre sono tutte concentrate su Elena Micheli, fresca quinta classificata ai Mondiali di categoria, che arriva dunque all’appuntamento olimpico in ottimo stato di forma. Occhio anche ad Alice Sotero, possibile sorpresa, e già settima piazzata alle Olimpiadi di Rio.


PUGILATO 🥊
Per la prima volta  in 101 anni di Olimpiadi, non ci sarà nessun pugile maschile a difendere il Tricolore. A rappresentare la nostra nazione saranno però 4 validissime atlete: Sorrentino (mosca) Testa (piuma), Nicoli (leggeri) e Carini (welter). Nessuna wild card, dunque, per Clemente Russo, che perde così l’occasione di essere il primo pugile a disputare 5 Olimpiadi in carriera.


SCHERMA 🤺
Ecco una disciplina che tradizionalemente foriera di grandi soddisfazioni per i nostri colori, sia su campo femminile che maschile, nelle sue diverse declinazioni. Anche a Tokyo l’Italia arriva con la consapevolezza di raccogliere un buon numero di medaglie, grazie ad una squadra di tutto rispetto.
Finalmente, in gara ci saranno tutte le armi: è infatti stata abolita la regola della rotazione delle armi, sotto proposta della nostra stessa federazione. Tutte le nostre 6 squadre possono ambire al podio, in particolare il fioretto femminile e la sciabola maschile. Ci sono grandi esordienti, come Alessio Foconi, Alice Volpi e Luca Curatoli, oltre che certezze di assoluto prestigio come Daniele Garozzo (oro nel fioretto individuale a Rio) ed Arianna Errigo.

Daniele Garozzo

SOFTBALL 🥎
La nazionale azzurra è in un bel momento. Dopo aver vinto il titolo Europeo nemmeno un mese fa, ha conquistato il primato anche nel torneo di qualificazione preolimpico. Le ragazze di Obletter, none nel ranking mondiale, sono entrate a far parte del gruppo delle 6 squadre che si sfideranno in Giappone, pur considerando il ruolo di favorite di USA e Giappone. Potremo essere una gradita sorpresa?


SOLLEVAMENTO PESI 🏋️‍♀️
Antonino Pizzolato, campione d’Europa, (81 kg) è tra le maggiori speranze di un contingente azzurro che ha raddoppiato le sue presenze rispetto a Rio (4 atleti).


TAEKWONDO 🥋
Vito Dell’Aquila e Simone Alessio saranno i nostri rappresentanti. Il primo ha le carte in regola per stupire nella categoria dei -58 kg, nonostante alcuni recenti, altalenanti risultati.
Il secondo (categoria -80 kg) ha ottenuto il pass olimpico in extremis e potrebbe sfruttare a suo vantaggio una condizione psicofisica ottimale.


TENNIS🎾
Saranno ben 5 i tennisti che rappresenteranno i colori azzurri nel tennis: Sinner, Sonego, Fognini, il fresco vice-campione di Wimbledon Berrettini, e Camila Giorgi. Proprio sulla scia del recente risultato ottenuto dal nostro Matteo, l’auspicio è quello di poter mantenere intatto un trend positivo e magari stupire in uno sport che non ci porta medaglie dal 1924 (per quanto sia stato assente fino al 1984). Staremo a vedere.


ALTRI SPORT 🏅
Tiro a volo, tiro a segno e tiro con l’arco: queste tre discipline potrebbero portare in dote all’Italia sorprese e perché no, confermare gli ottimi risultati di Rio, come nel caso del tiro a volo femminile: Chiara Cainero e Diana Bacosi ripartono dai rispettivi oro e argento ottenuti nel 2016. Stesso discorso per Jessica Rossi, oro a Londra 2012, nella fossa.

Nei tuffi, il duo Bertocchi-Pellacani, argento agli Europei di Budapest, proverà a regalarci le emozioni che una campionessa come Tania Cagnotto ci ha saputo regalare nelle passate edizioni.

Nella vela, invece, potremmo toglierci delle soddisfazioni con Tita e Banti e Mattia Camboni, tra gli altri, e recitare un ruolo di primo piano in diverse categorie.


Olimpiadi – dove non saremo presenti

Nonostante i numerosi successi in fase di qualificazione non ce l’ha fatta la nazionale di calcio a conquistarsi i pass per volare a Tokyo, sia nel caso della selezione maschile che di quella femminile, per la terza Olimpiade di fila. Dopo la cocente eliminazione dell’Under 21 di Di Biagio agli Europei casalinghi, la delusione si è ripetuta anche tra le donne, sconfitte ai quarti di finale con l’Olanda nel trofeo continentale.

Allo stesso modo, il nostro Paese non ce l’ha fatta a qualificarsi in altre discipline, come il Badminton e la Palla a Mano.