Sedicesimi di Europa League: gli ultimi esaltanti 90 minuti

Chi accederà alla prossima fase di Europa League?

318
Chi accederà alla prossima fase di Europa League?

L’Ajax chiamato all’impresa, l’Inter a non perdere la testa e la Roma a battagliare in Belgio

Mancano solo 90 minuti più recupero e finalmente il Supremo Giudice del Pallone emetterà le sue sentenze definitive in favore delle 32 squadre che partecipano ai sedicesimi di questa Europa League. I team che risulteranno colpevoli di non aver giocato per vincere e di essersi fatti superare dall’avversario, o per demeriti propri o per grandi meriti dello sfidante, non potranno prendere parte agli ottavi di finale. I duellanti hanno dunque un’ultima chance, ossia la gara di ritorno, per cambiare un destino che in molti casi non è stato ancora scritto.


Inter praticamente qualificata, Roma stai attenta!

Sebbene lo 0 a 2 del match d’andata dell’Inter sul campo del Ludogorets sancisca il quasi definitivo passaggio del turno da parte dei nerazzurri agli ottavi di Europa League, confidiamo comunque in un’ottima prestazione del Biscione in quel di San Siro. Vi ricordiamo che l’Internazionale in casa sa come essere letale visto e considerato che, come dimostrano chiaramente sia i numeri sia le statistiche, Lukaku e compagni segnano almeno un goal a partita ogni volta che scendono in campo davanti al pubblico amico. La Roma, invece, non può ancora dormire sonni tranquilli poiché la sola rete di Pérez non ha chiuso definitivamente ogni discorso qualificazione. I giallorossi all’Olimpico hanno dimostrato di essere ancora convalescenti, dopo le ultime batoste in campionato, quindi la gara in Belgio risulterà decisiva. Crediamo che Dzeko e compagni siano favoriti sul Gent, ma solo se approcceranno correttamente la sfida in terra straniera.


Passerelle celebrative per Basilea, Sporting, Eintracht e Wolverhampton? Mica tanto…

Inutile dirvi che Basilea, Sporting, Eintracht e Wolverhampton, grazie ai risultati ottenuti nel primo turno, sono già sicuri, a meno di improbabili cataclismi, di poter accedere agli ottavi di finale. Tuttavia, non è detto che essi vinceranno anche questa seconda gara dei sedicesimi di Europa League. Secondo noi lo Sporting, uscito vittorioso per 3 a 1 dalla sfida con l’Istanbul Başakşehir, potrebbe anche non ripetersi in Turchia visto e considerato che disputare un incontro allo stadio Başakşehir Fatih Terim è molto complicato per qualsiasi squadra. L’ambiente che troverà il team portoghese non sarà infatti dei più accoglienti. Un discorso simile vale anche per il Wolverhampton, non abituato a sopportare il “caliente clima” di trasferta spagnolo. In questo caso però i Lupi incontrano ancora una volta i nostri favori, non foss’altro per la pochezza di gioco della squadra di Abelardo Fernández Antuña. L’APOEL invece non ha alcuna speranza di fare bene contro il Basilea, nemmeno in Svizzera. Non vorremmo essere troppo duri, ma siamo certi che il team di Nicosia ha già fatto miracoli visto dove è riuscito ad arrivare in questa manifestazione. Il rumore provocato dalla valanga Eintracht Francoforte, che si è abbattuta sul Red Bull Salisburgo, si è sentita fin dalle nostre parti ma difficilmente si udirà ancora. Il Salisburgo, in casa, farà di tutto per tentare una rimonta difficile ma non impossibile. Questa squadra, nell’edizione di Europa League 2018-2019, perdeva con la Lazio all’Olimpico per 4 a 2 ed è riuscita a eliminare i biancocelesti grazie a un successivo 4 a 1. Occhio dunque!


E dopo i pareggi dell’andata?

Per chi lo avesse dimenticato, ricordiamo che il Manchester United è riuscito a pareggiare la gara d’andata con il Club Brugge grazie a una rete di Martial, senza però riuscire a sopraffare ulteriormente la difesa nerazzurra. L’ 1 a 1 del primo incontro è un discreto risultato per i Red Devils che avranno vita facile durante il secondo atto che li vedrà impegnati con la squadra della città di Bruges. All’Old Trafford i belgi hanno pochissime speranze di vittoria. Destino simile a quello dei Diavoli Rossi è quello del Celtic che, dopo aver impattato in Danimarca con il Copenhagen, riuscirà molto probabilmente a sbarazzarsi del rivale direttamente al Celtic Park. Scusaci se puoi Fotbal Club CFR 1907 Cluj, ma la trasferta a Siviglia sarà per te solamente una gita scolastica durante la quale poter ammirare una città a dir poco stupenda, nulla più. I romeni “non vedranno la palla” come si suole dire in certi casi. LASK-AZ Alkmaar, match da molti snobbato, potrebbe regalare interessanti sorprese: a nostro avviso la squadra austriaca, dopo aver portato a casa un ottimo 1 a 1, è favorita sia per la vittoria sia per il passaggio del turno.


Miracoli possibili per Ajax, Benfica e Porto?

La sconfitta per 2 a 0 dell’Ajax contro il Getafe, ammettiamolo, è stata clamorosa, non perché non credevamo nel forte team spagnolo, ma perché dubitavamo di un crollo così importante degli olandesi. Ora i lancieri sono chiamati a fare un miracolo per poter ribaltare lo score iniziale subìto. A nostro avviso, conoscendo la forza del team di Erik ten Hag, esiste più di una possibilità per la società di calcio di Amsterdam di fare bene così come per Benfica e Porto, battuti rispettivamente dallo Shakhtar Donetsk e dal Leverkusen. In casa, i team portoghesi sono soliti “trasformarsi”, dunque noi crediamo fortemente in loro!


Quale destino per Arsenal, Wolfsburg e Rangers?

L’Arsenal è atteso da un destino radioso poiché siamo sicuri che, dopo l’1 a 0 ottenuto in trasferta con l’Olympiacos, i Gunners vinceranno facilmente contro i greci all’Emirates Stadium. Il Wolfsburg invece, che ha avuto la meglio sul Malmö, può sì farcela con gli svedesi ma dovrà stare molto attento alla voglia di rivalsa dell’avversario. Compito tosto, ma fattibile, è infine quello del Braga che potrebbe ribaltare lo sfavorevole 3 a 2 in trasferta contro i Rangers.