Pronostici basket – Guida alle leghe su cui scommettere

49
scommesse basket

Le origini del basket

La città di nascita del basket farà sorridere gli appassionati dei cartoon statunitensi, dato che parliamo nientepopodimeno che di Springfield. La data di nascita? La pallacanestro nacque nel 1891 da un’idea fecondata da James Naismith. Poi ha impiegato pochissimi decenni per raccogliere discepoli in tutto il mondo.

Tant’è che, seppur non inserito nelle viscere primordiali di tutte le culture, ad oggi è uno sport olimpico, di sicuro, lo sport americano più affascinante agli occhi del resto del mondo.

 

Le federazioni di basket più importanti

Quando ci si approccia alle scommesse sul basket da neofiti della pallacanestro, ci sono due cose da fare. Prima di tutto bisogna imparare le regole della pallacanestro, dopodiché è bene studiare una guida sulle tipologie di scommessa sul basket. Una volta giunti a questo punto, si consiglia di studiare la distribuzione dei tornei di basket nel mondo.

 

L’NBA e la FIBA

Così come nella musica esistono i Beatles e i Rolling Stones, nel basket esistono l’NBA e la FIBA. Studiamole!

Fondata nel 1946, l’NBA (National Basketball Association), è la lega professionistica di pallacanestro più importante d’America e comprende Stati Uniti d’America e Canada. Parliamo del torneo di basket più importante in assoluto, anche perché vi competono i cestisti più importanti e più pagati del nostro pianeta.

LeBron JamesSecondo Forbes, infatti è Los Angeles Lakers la squadra che vanta il giocatore più pagato del mondo, parliamo di LeBron James, che percepisce uno stipendio di 31.5 milioni di euro più 46.8 milioni di euro di sponsor, per un totale di 78.4 milioni di euro annui.

“Il mondo degli affari e quello del basket si incrociano sempre.” Jason Kidd

Intanto, secondo People With Money invece, sarebbe J. R. Smith il cestista più pagato al mondo, con il suo bel fatturato di 82 milioni di dollari. Tornando a discorsi tecnici, in NBA competono 30 squadre multimilionarie e in un sistema di franchigie da cui sono escluse le retrocessioni e il cui apice della competizione coincide con gli attesissimi play-off NBA.

La Federazione Internazionale Pallacanestro, originariamente Fédération Internationale de Basketball Amateur, è in pratica il corrispettivo dell’NBA nel resto del mondo. Fondata nel 1932 in Svizzera (Ginevra), la FIBA ad oggi raccoglie ben 215 federazioni nazionali ed è suddivisa in 5 zone continentali: FIBA Europe, FIBA Americas (esclusi Stati Uniti e Canada), FIBA Africa, FIBA Asia e FIBA Oceania.

Quali sono i compiti organizzativi della FIBA? Organizzare i giochi olimpici, le manifestazioni intercontinentali e i mondiali sia maschili che femminili, comprese le edizioni giovanili.

 

Come scegliere i tornei di basket su cui scommettere

Partiamo da una premessa valida per tutti gli appassionati di scommesse sul basket. All’aumentare del numero di informazioni utili a disposizione, diminuisce la probabilità teorica di scegliere pronostici sbagliati o comunque di sbagliare le schedine per errori banali e facilmente evitabili.

È bene liberarsi dei falsi miti su schedine vincenti e pronostici sicuri e di entrare nell’ottica di schedine e pronostici studiati. Il consiglio dunque è di scommettere sulle leghe di basket più conosciute e di cui si possono trovare più facilmente informazioni utili.

pronostici playoff basket nba
Western conference finals of the 2019 NBA Playoffs

 

Le informazioni utili per scommettere

Così come il calcio, il basket è uno sport di squadra e come tale, fatto di singoli. Dunque la prima chiave di studio riguarda il fattore tecnico. La conoscenza delle caratteristiche individuali dei cestisti può aguzzare l’intuito e a volte anche l’ingegno. Quindi, per gli appassionati di basket, è consigliabile scommettere sui tornei di cui si conoscono meglio gli interpreti.

“Non avrei mai pensato di diventare il rimbalzista numero uno in Nba. Ma i miei compagni mi hanno aiutato un sacco. Non ne prendevano uno”. Moses Malone

Altro consiglio dedicato agli appassionati più che ai neofiti della pallacanestro è quello di concentrarsi sul fattore tattico. A volte, la chiave tattica può fare la differenza e pure a gara in corso, quindi potrebbe offrire qualche spunto utile in ottica live bet basket. Attenti però, che nella foga emotiva delle dirette, i capisaldi principali sono sempre due: consapevolezza dei nervi e consapevolezza del portafoglio.

Anche in questo caso dunque, è preferibile concentrarsi su quelle leghe di cui si trovano più facilmente analisi tattiche pre e post partita.

“Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9.000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. Per 36 volte i miei compagni si sono affidati a me per il tiro decisivo… e l’ho sbagliato. Ho fallito tante e tante e tante volte nella mia vita. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.” Micheal Jordan

Terzo ed ultimo consiglio per gli esperti? Fate attenzione al fattore psicologico. Se disponete di una sensibilità aguzza in chiave psicologica, approfittatene. E quando decidete di concedervi una scommessa sulla pallacanestro, puntate su quelle leghe di cui riuscite facilmente a trovare interviste, dichiarazioni e conferenze stampa.

Sull’NBA si scrive di tutto e di più, ma se faticate a tradurre o non disponete di pay tv, che vi agevolino il lavoro di traduzione, ma siete appassionati di psicologia sportiva, sfruttate le vostre doti, concentrandovi sulla pallacanestro italiana.

Nello sport, la psicologia fa la differenza, e la predisposizione ad intuirne alcuni dei suoi vantaggi, spesso offre l’opportunità di scommettere in modo un minimo più consapevole. E se poi lo dice lui…

“È l’ostacolo più grosso che devo ancora superare: temo il fallimento. Voglio vincere con tutte le mie forze e a volte questo mi fa entrare il timore di non riuscirci“. Anche Lebron James ha paura, quindi paura e coraggio non sono nemici? Probabilmente no.

Molto spesso, nello sport vale questa regola: “Dimmi come parli e ti dirò come giochi”.

Ecco un altro esempio di dichiarazione che dimostra quanto la percezione psicologica è molto più chimica e meno retorica di quanto si possa pensare. “Non ho mai badato alle conseguenze dello sbagliare un tiro importante. Perché? Perché, quando pensi alle conseguenze pensi sempre ad un risultato negativo”. Michael Jordan

I campioni o semplicemente i prossimi a vincere, spesso li riconosci dalla determinazione mostrata con fierezza e a petto in fuori già davanti alle telecamere: “C’è una sola cosa che porta sfortuna: essere in svantaggio alla fine della partita”. Bill Russell

Un esempio è arrivato anche dalla stagione calcistica italiana 2018/2019. Prima della finale di Coppa Italia vinta dalla Lazio, Gasperini (Atalanta) ha dichiarato che i giocatori non dovevano farsi schiacciare dalla pressione di vincere a tutti i costi una partita a cui ci arrivavano favoriti. Simone Inzaghi e Claudio Lotito invece, nei giorni prima della partita hanno dichiarato apertamente e senza fronzoli: “Andiamo e prendiamoci questa coppa”.

Certo, la chiave psicologica non prescinde da quelle tecniche e tattiche, ma spesso rappresenta un valore aggiunto, molte volte decisivo e più determinante degli altri fattori.

Il quarto consiglio agli appassionati di pronostici sul basket è rivolto sia ai più o meno esperti della pallacanestro che ai principianti. Infatti, il fattore statistico non solo permette di complementare lo studio umanista della partita con un tocco di matematica e statistica, ma è anche la strada più breve per i neofiti dello sport, che comunque, non vogliono affidare la loro scommessa sul basket solo ed esclusivamente al caso.

Il consiglio è ancora una volta quello di scommettere sui tornei di cui si trovano più facilmente news statistiche. E dato che la numerazione americana è identica a quella europea, consiglio di spulciare le statistiche NBA anche a chi non sa tradurre dall’inglese all’italiano. Negli Stati Uniti hanno letteralmente perso la testa per i numeri, ne parlano su qualunque sito e approfittare di tutto questo materiale, a volte può essere divertente, ancor prima vantaggioso.

 

I tornei di basket su cui scommettere

Riepilogando… Il consiglio per gli appassionati è di fare scommesse sul basket, scegliendo di comprendere nelle multiple, nelle singole o nelle doppie, per lo più i tornei di cui si possono trovare informazioni tecniche, tattiche, psicologiche e statistiche. I neofiti possono affidarsi per lo più alla statistica per sapere che le loro giocate seguiranno comunque almeno uno di questi criteri di selezione del pronostico.

Va da se’ che, eccezion fatta per qualche clamorosa occasione statistica tratta dai tornei minori, spesso è più divertente e magari anche più opportuno scommettere sulle leghe di basket più conosciute. Riepiloghiamo dunque quali sono i tornei di basket più importanti, inquadrando quali sono le nazioni con la maggiore tradizione cestistica.

 

Le scommesse sull’NBA

Attenti, perché a volte, nonostante uno studio attento, sul tavolo dello scommettitore mancano consapevolezze decisive. Prendiamo ad esempio una regola base dell’NBA: le retrocessioni non esistono. Cosa cambia in ottica betting? Spesso, a partire da marzo e aprile, alcune partite assumono i toni dell’amichevole o addirittura vedono una squadra decisa a perdere piuttosto che a vincere.

Fermi, nessuno scandalo! Si tratta di regolamento, magari da qualcuno discutibile, ma le mosse messe in pratica dalle squadre sono comunque ufficiosamente regolamentate.

Per intenderci, alla fine delle stagione le squadre di NBA con il peggior record, accedono ad una sorta di lotteria, che assegna l’ordine delle scelte dei giocatori del college. Insomma, più in coda alla classifica si arriva e più si hanno possibilità di aver diritto ai migliori giovani talenti.

E dato che proprio al draft, in passato sono stati messi a segno colpi come Michael Jordan, Kobe Bryant, Steph Curry o Lebron James, attenti tutti al Tanking. Una strategia incentrata sull’obiettivo sconfitta, che spesso può cogliere impreparati gli scommettitori molto principianti.

Oltre al Tanking, bisogna porre l’attenzione anche sul fattore turnover. Spesso il calendario NBA assume i tratti di un vero e proprio tour, così le gare spesso prevedono enormi distanze da percorrere e rientri in campo nell’arco di poche ore. Bene, in questi casi, soprattutto in prossimità dei play-off, i coach optano per il turnover, fanno riposare i big e tu devi saperlo. Perché stanchezza e turnover, a volte coincidono con la sconfitta della squadra ospite o meno motivata.

Boston Celtics

 

Le scommesse sull’Eurolega

Premesso che le scommesse sull’NBA sono tra le più accattivanti, il secondo torneo su cui vi consiglio di puntare la vostra ricerca di pronostici studiati, è l’Eurolega, nonché la massima competizione europea maschile di pallacanestro. Ci competono 16 club della FIBA Europe, il detentore attuale del titolo è il CSKA.

A differenza di quanto accade in NBA, in Eurolega esiste la retrocessione e quindi attenti al fattore campo. Un consiglio: sul finire della fase a gironi, fate molta attenzione a quelle squadre che non dispongono di una rosa abbastanza ampia da gestire la compresenza sia nel campionato nazionale che in Eurolega. Capitano che lascino punti per strada!

 

I tornei nazionali di basket su cui scommettere

Dunque, lasciando un attimo da parte un altro paio di competizioni organizzate dalla FIBA (la FIBA Champions League e l’Eurocup), riepiloghiamo i tornei nazionali più importanti. La tradizione cestistica nazionale spesso corrisponde a quella calcistica. Ci sono poche eccezioni, come ad esempio, quella del torneo inglese, ancora indietro rispetto agli altri tornei europei.

La lega più affascinante continua ad essere quella spagnola, ovvero l’ACB, niente male la nostra Lega Basket Serie A! Di grande tradizione il campionato greco e la superlega adriatica dell’ex Iugoslavia.  A quelle appena elencate seguono la lega turca e quella russa, a dire il vero più per il giro di affari che per la tradizione. In ascesa la BBL tedesca.

Tra le informazioni sulle squadre che partecipano all’Eurolega e la libera editoria sul web, di materiale da studiare ce n’è.

Lo studio dei pronostici spesso corrisponde ad una tipologia di scommessa più consapevole, perché studiando, si calibrano meglio i rischi. E poi, a dirla tutta, ci si diverte di più, si allena la mente e si diventa più interdisciplinari, quindi più intelligenti.

“Basta poco, che ce vo’?” Giobbe Covatta