Partono gli Internazionali di Tennis a Roma

0
107

Tutto pronto per la 76° edizione degli Internazionali di Tennis che si svolgeranno a Roma. È stata una settimana di pre-qualificazioni e qualificazioni, ma da domenica si incomincerà a fare sul serio. Un Master 1000 che non ha un favorito netto né in campo maschile né in quello femminile.

TORNEO MASCHILE

Si parte domenica, con molte defezioni di giocatori importanti, Kevin Anderrson, Milos Raonic, John Isner e probabilmente Roger Federer, che sta disputando il torneo a Madrid. Ben 7 i giocatori italiani, Fognini, Cecchinato, Seppi, Sonego, Berrettini, Basso e Sinner. I favori del pronostico sono per il campione uscente Rafa Nadal e per Novak Djokovic. Ma questo inizio di stagione non ha visto ancora i due campioni giocare il loro migliore tennis, quindi non escludiamo sorprese. I giocatori che possono approfittare di una defezione delle prime due teste di serie sono l’austriaco Thiem, il tedesco Zverev e il nostro Fognini. L’italiano arriva dall’importante vittoria a Montecarlo, e sembra aver trovato un equilibrio mentale, che non si era mai visto negli ultimi anni. Ma oltre i soliti nomi la sorpresa potrebbe arrivare dal croato Cilic, oppure dai giovani Tsitsipas, Medved e da Cecchinato.

TORNEO FEMMINILE

Oltre all’assenza già nota di Maria Sharapova, per il prolungarsi dei tempi di recupero dall’intervento alla spalla di febbraio, che la costringeranno a saltare gli Internazionali d’Italia, dopo aver rinunciato precedentemente anche a Stoccarda e Madrid, si sono aggiunte Bianca Andreescu e l’azzurra Camila Giorgi, che è ancora alle prese con l’infortunio al polso destro. A beneficiare di questi tre ritiri saranno Kuzmova, Konta e Strycova, che entreranno direttamente nel tabellone principale. A guidare il seeding delle favorite saranno Naomi Osaka e Serena Williams, ma anche la Halep e la campionessa uscente Elina Svitolina sono tra le preferite dei bookmaker. Curiosità sarà vedere giocare due ex numeri uno, Vila Azaremka e Venus Williams, che hanno ricevuto una wild card come anche Sara Errani. Tre sono le azzurre che entrano di diritto nel tabellone principale, Jasmine Paolini, Elisabetta Cocciaretto e Sara Errani.

LA STORIA ITALIANA

La storia degli Internazionali d’Italia è cominciata nel 1930 presso il Tennis Club Milano di Via Arimondi, grazie alla passione del Conte Alberto Bonacossa. Nel 1935 il torneo prese definitivamente possesso dell’impianto in cui ancora oggi si svolge, il Foro Italico, per spostarsi da allora in tre sole occasioni, una comune ai tornei maschile e femminile, nel 1961, quando il torneo si disputò allo Sporting di Torino nell’ambito delle celebrazioni del Centenario dell’Unità d’Italia, le altre due solo per il torneo femminile, che nel corso degli anni Ottanta trovò momentanea collocazione prima a Perugia poi a Taranto. I vincitori italiani in campo maschile sono 5 per sei titoli, Emanuele Sertorio, Giovanni Palmieri, Gardini, Nicola Pietrangeli, che vinse per ben due volte e per ultimo Adriano Panatta nel 1976. In campo femminile Lucia Valerio nel 1931, Annelies Bossi, Raffaella Reggi, nell’edizione del 1985 disputata a Taranto.

Il meteo non regala ottimismo, soprattutto per i primi giorni della settimana, ma sarà sicuramente una settimana di grande tennis, e il pubblico romano sogna una vittoria azzurra, che manca oramai da troppo tempo.