Pronostici vincente Premier League 2022

Le migliori quote sul campione del campionato inglese 2022: sarà ancora il City a trionfare?

1215
Pronostici Vincitore Premier League

Signore e signori, la Premier League è qui. Quello che molti considerano il migliore campionato del mondo è finalmente pronto a ripartire. Gli appassionati di calcio festeggiano, dopo un’estate già ricchissima di emozioni. Come sempre, la competizione si preannuncia fittissima. Ecco perché abbiamo dedicato questo articolo ai mercati antepost sul campione del prossimo titolo inglese!

Chi succederà al Manchester City come vincitore?

I pronostici, le quote e le scommesse parlano di quattro chiari candidati al titolo. Il Manchester City è il favorito numero uno per riconfermare la corona, seguito da Chelsea, Liverpool e Manchester United

Dal quinto candidato c’è già un salto importante nelle quote di partenza. Ci concentreremo sull’analisi di questa nuova Premier 2021 – 2022 per vedere quali opzioni ha ciascuna squadra.


SCOPRI QUI LE QUOTE SUL VINCITORE DELLA PREMIER LEAGUE 2022

Vincitore Premier League 2022 – migliori quote

La ricerca è ardua, ma abbiamo deciso di provarci anche quest’anno: chi sarà il prossimo campione d’Inghilterra? Su Marathonbet abbiamo a disposizione molte interessanti opzioni da valutare. Andiamo dunque ad osservare più da vicino le chance delle squadre più accreditate per essere elette campioni della Premier League inglese 2021/2022. Lo faremo in compagnia delle nostre fantastiche quote antepost, aggiornate durante tutto l’arco della stagione!

In questo nuovo corso 2021 – 2022 in Inghilterra dovremo stare attenti al mercato: abbiamo già visto tanto, con il passaggio di Harry Kane o Jack Grealish al City e la presentazione di Jadon Sancho al Manchester United.

Credi che lo United adesso possa vincere la Premier? Con una quota di 8.50 alla viglia del campionato, un pensierino si potrebbe fare proprio sui Red Devils, chissà.


Scommesse e pronostici campione Premier League 2022*

Il City di Pep Guardiola parte ancora una volta in testa alla lista dei candidati alla Premier con una quota di 1.71. Ha una rosa altamente competitiva già così: la scorsa stagione ha portato in dote a Guardiola Premier League, e League Cup, oltre che una finale di Champions League. Adesso, al progetto dell’allenatore catalano si è appena aggregato il talentuosissimo Grealish, e i rumors parlano di Kane. Si tratta di pedine di assoluto livello pronte a aggiungere valore allo scacchiere dei Citizens. E se Leo Messi, in rotta con il Barcellona, decidesse di unirsi al suo vecchio allenatore? Le quote scenderebbero sensibilmente, questo è certo.

Premier League, le quote

Tra il secondo candidato e il quarto le differenze nelle quote di campionato non sono molto significative, mentre si segnala già una notevole differenza tra la quota del City e quella del quinto candidato, il Leicester.

Chelsea (6.00), Liverpool (6.15) e United (8.50) seguono il City nelle previsioni nel novero delle squadre maggiormente accreditate a competere con il City fino alla fine della stagione.

Qui hai le principali quote dei contendenti per lo scudetto in Inghilterra.

💡 Il Manchester City è anche il favorito numero uno per vincere la prossima Champions League.

Quest’anno sembra che la lotta per il titolo sarà più aperta con il Chelsea di Tuchel campione in Europa, il Liverpool (ammesso riesca a superare i problemi di infortunio in zona difensiva che l’hanno attanagliato durante lo scorso campionato) o lo United, l’attuale secondo classificato, rinforzatosi con una stella come Jadon Sancho.


Quanto viene pagato il Manchester City come campione della Premier?

La squadra di Guardiola è la grande favorita per riconfermarsi con una quota 1.74. Come detto, il possibile arrivo di una star mondiale consacrata come Harry Kane, o, perché no, Leo Messi gli concederebbe ulteriomente lo status di squadra da battere.

🛈 Su Marathonbet puoi scommettere che il Manchester City NON vincerà la Premier – quota 2.04


Chelsea, secondo candidato a vincere il campionato inglese

Il Chelsea è l’attuale campione della Champions League, dove ha sconfitto proprio i Citizens in una finale abbastanza tirata. Dall’arrivo in panchina di Tuchel, la squadra Blues ha assunto una fisionomia ben strutturata, e migliorato sensibilmente il suo rendimento. Basti pensare che parte come seconda contendente per la Premier, con una quota di 6.00. I rumors di mercato, inoltre, parlano di un possibile ritorno di Romelu Lukaku, che sarebbe in procinto di lasciare l’Inter per Londra.

Se erano già in grado di battere il City in Champions League e in FA Cup, perché non possono farlo in campionato?


Quote campione Premier League 2022 – Liverpool

Il Liverpool di Klopp non dovrebbe mai essere considerato morto. La quota di 6.15 tiene i Reds al terzo posto sul podio dei favoriti: occhio, potrebbe rivelarsi molto preziosa.

Per cominciare, non possiamo dimenticare la tremenda piaga degli infortuni subiti la stagione scorsa. Con il ritorno di Van Dijk e l’ingaggio di Konaté, il Liverpool riacquista forza difensiva, proprio uno degli elementi su cui l’allenatore tedesco ha costruito la sua fama sulle rive del Merseyside, oltre ad una spiccata intensità di gioco.

Ciò su cui non abbiamo dubbi è che, almeno, i Reds saranno più vicini alla vetta della classifica in questa stagione e non più a 17 punti distanti dalla vetta.


Quote vincitore Premier League – Manchester United

Un’altra squadra che cerca di riconquistare la sua grandezza e vuole assaporare di nuovo i fasti del passato è lo United (quota 8.50 se vince il titolo). Un degnissimo secondo posto e un mercato entusiasmante sono le note di liete da cui i tifosi dei Red Devils possono ripartire. Previsioni e pronostici allontanano gli uomini dell’Old Trafford dai loro principali rivali cittadini, ma il rinforzo di Jadon Sancho potrebbe spostare gli equilibri.

Il Manchester United è in una posizione ideale per competere in Premier dall’inizio alla fine. Al già citato acquisto di Sancho bisogna aggiungere la crescita di giocatori come Rashford o Bruno Fernandes, il rinnovo di Cavani o il recupero di Martial sul fronte d’attacco.

Se dovesse rafforzare anche la difesa, è molto probabile che questa quota di 8.50 verrebbe ridotta a breve.


Previsioni Vincitore Premier League 2021/2022

Finora abbiamo eseguito un riepilogo delle scommesse più attese per il campione della Premier League 2022.

Sotto queste quattro squadre sarà molto interessante conoscere come si comporteranno altri club, come per esempio il Leicester di Brendan Rodgers con i suoi nuovi innesti. Patson Daka e Soumaré sono due delle migliori aggiunte al campionato inglese di questa stagione e possono aiutare il Leicester a diventare (di nuovo) la grande sorpresa per vincere la Premier. La quota è 41.00.

Le previsioni di campionato lasciano due dei migliori contendenti nella città di Manchester. Tuttavia, in Marathonbet puoi scommettere su ciascuna delle 20 squadre, sperando che una grande perda clamorosamente terreno favorendo magari una outsider. In passato è già successo, perché non riprovarci?

Cosa ne pensi, sei convinto, o invece vedi ancora il City campione?


Pronostici Premier League inglese Top 4 squadre

Nonostante il Leicester abbia sfiorato con la punta delle dita nelle ultime due stagioni la quarta posizione, tutto ciò che non vede le due squadre di Manchester, Chelsea e Liverpool nella Top 4 della Premier sarebbe qualcosa di imprevedibile.

Analizzeremo ogni squadra separatamente e faremo il nostro pronostico sulla posizione che ogni squadra potrà occupare alla fine della stagione.

Il grande vantaggio ottenuto lo scorso anno dal City sul secondo classificato è stato di 12 punti.

Se non dovesse succedere qualcosa di anomalo sul mercato, in questa stagione la competitività nel campionato inglese dovrebbe essere maggiore con quattro squadre a livelli molto simili.

Il Manchester United è stato finora molto attivo. Con gli acquisti di Sancho e Varane, è chiaro che lo United stia provando a compiere un altro passo avanti verso i rivali cittadini. Tutto ciò che non è all’altezza o non migliora la seconda posizione della stagione 2020/2021 sarebbe considerato un fallimento: sono circa 140 i milioni di euro spesi per lottare di nuovo per la Premier.

Il Liverpool recupera le truppe e rafforza la difesa. I Reds non si sono divertiti la scorsa stagione, ma quest’anno impareranno sicuramente dagli errori e hanno optato per coprire la zona più debole della rosa. Il recupero di Van Dijk e Matip insieme all’ingaggio di Konaté mira al recupero di quella forza difensiva che in passato era stato il valore aggiunto della rosa di Klopp.

Il Chelsea d’Europa è un’altra squadra dall’arrivo di Tuchel e si prepara ad essere un serio contendente per il titolo. Se Koundé arrivasse in difesa, il Chelsea soddisferebbe l’espressa richiesta del suo allenatore.


Quali squadre possono competere per la Champions League in Inghilterra?

Come abbiamo indicato in precedenza, qualsiasi cosa diversa dal vedere le quattro squadre precedentemente descritte nei primi quattro posti della classifica sarebbe una grande sorpresa.
Ma chi può mettere in difficoltà le favorite nei pronostici della vigilia?

Il Leicester ha comunque sfiorato la Champions League nelle ultime due stagioni e con l’ingaggio di Patson Daka le cose potrebbero migliorare.

Il campione in carica della FA Cup rappresenterà l’Inghilterra in Europa League ed è la squadra che può rendere le cose più difficili ai quattro colossi del campionato inglese.

Oltre al Leicester, tocca parlare delle squadre londinesi. Il Tottenham, in attesa di conoscere il futuro di Harry Kane, che pare destinato ad andare via, dovrebbe lottare per un posto in Champions League nonostante la posizione più naturale ai blocchi di partenza sia 5° o 6° posto.

Qualcosa di simile accade a un Arsenal che ultimamente non riesce proprio a carburare ma che in questa stagione può migliorare i suoi numeri grazie alla consacrazione di giovani talenti come Saka o Smith-Rowe, anche se è in difesa che i Gunners dovrebbero fare ritocchi per competere concretamente per un posto europeo.

Così come avvenuto per la passata stagione, che lo ha visto raggiungere un ottimo sesto posto, il West Ham mira ad essere di nuovo la piacevole «rivelazione» nel campionato 2021/2022.


Chi sarà la squadra rivelazione della Premier League

L’anno scorso questo titolo simbolico è caduto nelle mani del West Ham, come detto. Gli uomini di David Moyes hanno ottenuto un lodevole sesto posto e gareggeranno nella fase a gironi dell’Europa League per la prima volta dopo più di 20 anni, quando il nome della competizione era allora quello della Coppa UEFA.

Senza acquisti vistosi e con la perdita più che probabile di Jesse Lingard, che pare destinato a tornare al Manchester United dopo il prestito, quest’anno il West Ham dovrebbe accontentarsi di occupare il zona tranquilla senza pretendere un’altra impresa come l’anno precedente. Tutto però può essere stravolto, soprattutto se il giovane Jesse decidesse di rientrare agli Hammers, squadra con cui ha disputato un fantastico girone di ritorno.

L’Everton godrà ancora di grandi attenzioni. Quest’anno, dopo l’addio di Ancelotti, è arrivato Rafa Benítez, allenatore che dall’altra parte della città ha firmato grandi imprese internazionali. Il mantenimento della coppia d’attacco Calvert-Lewin – Richarlison, inoltre, potrebbe contribuire ad un torneo di primo livello.

Un’altra squadra che potrebbe fare il salto di qualità è l’Aston Villa. La posizione prevista oscillerebbe tra il 7° e il 10° posto, ma la recente cessione di Grealish al City potrebbe costare cara. Vedremo se i soldi incassati saranno reinvestiti in modo appropriato.

Dopo aver passato in rassegna le 10 candidate teoriche ad occupare la prima metà della classifica, aggiungiamo Leeds United e Wolverhampton, che sulla carta non dovrebbero vivere particolari sofferenze, lasciando ad altre 8 squadre l’onere della lotta salvezza.

Vedremo se queste previsioni saranno soddisfatte nella prossima stagione di Premier League.


Quali squadre verranno retrocesse?

Nel 2020-2021, Fulham (quattro stagioni consecutive di promozioni e retrocessioni), Sheffield United e West Bromwich Albion hanno salutato la Premier. Hanno fatto il percorso inverso 3 squadre, il cui obiettivo sarà quello di lottare per la permanenza fino agli ultimi giorni: Watford, Norwich e Brentford, che tornano nella massima serie 74 stagioni dopo.

Le tre neopromosse dovranno lottare con altre squadre che sulla carta hanno un vantaggio per restare in Premier. L’anno scorso sono stati 11 i punti che hanno distanziato la terza squadra rispetto al Burnley, che ha chiuso al 17° posto ed è una di quelle che presumibilmente dovranno lottare fino all’ultimo tratto per consolidarsi ancora un anno nella massima categoria del calcio inglese.

Un’altra squadra che potrebbe essere in difficoltà è il Brighton. Tutto dipenderà da come riuscirà ad ottimizzare i 50 milioni di sterline ottenuti dalla cessione di Ben White, ed eventualmente garantirsi un vantaggio da avversarie come Newcastle, Southampton o Crystal Palace, compagini dal rendimento irregolare, che lasciano ancora un punto interrogativo sulla stagione che le attende.

Vieira riuscirà a stupirci alla guida del Palace? Ed il Watford di Xisco lotterà per traguardi diversi?

⭐Salva questo post nei preferiti e controlla settimana per settimana le previsioni della Premier League per la stagione 2021/22


Pronostici calcio Inghilterra 2021/22. Scommesse sportive

Il modo migliore per rimanere aggiornato con i pronostici e le scommesse sul calcio inglese è tenerne traccia ogni giorno. Ed è esattamente ciò che avrai in questo articolo sui pronostici della Premier League per tutta la stagione.

Su Marathonbet vi raccontiamo tutto sul calcio inglese: giocatori rivelazione da tenere d’occhio in questa stagione, pronostici settimanali e una rassegna delle quote anticipate per il titolo.

Segui ogni settimana i nostri pronostici del campionato inglese, che ti accompagneranno per tutta la stagione della Premier League 2021/22. Se hai voglia di calcio europeo, inoltre, qui troverai sempre aggiornati i pronostici per scommettere sui principali campionati.

*Quote soggette a variazioni.