Sedicesimi di Europa League giornata 1: la guida completa

Tutto sui match della competizione europea

206
Tutto sui match della competizione europea

Un piccolo vademecum per seguire tutti i match d’andata

Se avete impegni per giovedì sera, cancellateli, ricordate poi di spegnere il cellulare e infine rilassatevi. No, non vi stiamo dando consigli indispensabili per condurre un’esistenza più salutare ma vogliamo solo rammentarvi che sta per ricominciare l’Europa League. Sì, avete capito bene: la competizione europea di calcio per club con più partite e maggiori colpi di scena in assoluto è pronta a regalare a noi amanti del pallone un’infinità di match da non perdere. Questa settimana potrete finalmente seguire le sedici partite di andata in programmazione. State pensando che non sapete proprio come districarvi davanti a un’offerta pallonara così abbondante? A parte Inter e Roma, conoscete poco e nulla le altre squadre che scenderanno in campo e volete saperne di più? Non preoccupatevi perché abbiamo pensato di mettervi a disposizione una guida completa,indispensabile per seguire la prima tornata di sfide europee. Siete pronti a consultarla?


Partite e squadre favorite

Come promesso, ecco il nostro vademecum che vi sarà utile per orientarvi in questa prima giornata di Europa League. Partiamo, per amor di patria, dalle nostre squadre italiane e cerchiamo di capire, insieme, quante possibilità avranno di ben figurare. L’Inter, uscita dalla Champions League a causa della sconfitta con il Borussia Dortmund, sfiderà la “squadra materasso” bulgara del Ludogorets e secondo noi sarà favoritissima, così come la Roma che dovrebbe facilmente trionfare contro il Gent. Quest’ultimo si trova attualmente al secondo posto in classifica del campionato belga, dietro al Club Brugge, e sta lottando in tutti i modi per provare a raggiungere la vetta. Se i team nostrani non dovrebbero incontrare grosse difficoltà in queste gare d’andata, dall’esito più incerto è la sfida tra Club Brugge e Manchester United. L’ottimo campionato dei nerazzurri di Bruges, primi nel torneo nazionale con 9 punti di vantaggio sulla seconda, e specularmente il pessimo cammino dello United, 8° con tanto di cocente sconfitta contro il Burnley e pareggio con i Wolves, ne fanno un incontro molto aperto. Che dire poi di Getafe-Ajax? Secondo noi questo duello è uno dei più interessanti di giornata poiché si sfidano da un lato una squadra rivelazione come il Getafe, terza forza della Liga che ha recentemente disintegrato il povero Valencia, e dall’altro lato il glorioso team olandese che aveva eliminato durante la scorsa edizione dell’ex Coppa Campioni sia il Real Madrid sia la Juventus. L’equilibrio regnerà sovrano. Se amate le partite di cartello, non perdetevi quella tra Leverkusen e Porto, due grandi del nostro calcio europeo. Fa strano vederli duellare già ai sedicesimi di finale, ma noi che adoriamo il calcio non possiamo certo lamentarci. Favorito è sicuramente il Leverkusen, tenendo conto che giocare alla BayArena non è facile per nessuno. L’Arsenal, invece, se la vedrà in trasferta con l’Olympiacos. I Gunners incontrano la nostra preferenza, non foss’altro per la differenza qualitativa delle due rose. Senza offesa per nessuno, ma da una parte abbiamo un centrocampista/attaccante come Özil e dall’altra Christodoulopoulos! Shakhtar Donetsk-Benfica è un incontro che vi consigliamo di seguire: il team ucraino, che abbiamo ammirato a San Siro contro l’Atalanta, è una formazione tecnica, molto veloce e poco coesa mentre quella portoghese è una corazzata che sa come difendere (in campionato i goal subiti sono solo 11) ed è in grado di imporre il proprio gioco. Tali ingredienti, se sapientemente mixati tra loro, ci regaleranno un match unico. Il Siviglia, squadra che conosce bene l’Europa League e che sa come vincerla consecutivamente, affronterà il Cluj, avversario non proprio eccelso del girone della Lazio, in una gara sulla carta piuttosto scontata. Infine i Wolves inglesi, che in Premier stanno convincendo grazie a buone prestazioni, si scontreranno contro l’Espanyol, ultimo nella Liga. Provate ad immaginare quale team èper noi favorito?


Guai a chiamarli match minori!

Dove state andando? No, non abbiamo ancora finito: ci sono altre partite da commentare insieme. Ascoltando i nomi dei team che si affronteranno, sarete tentati di pensare che questi incontri sono solo “match minori”. Guai a chiamarli così! L’Europa League ogni anno ci regala infatti almeno un outsider, che nessuno conosce e che nel prosieguo della manifestazione si trasforma in una big. Eintracht – Salisburgo vedrà confrontarsi la favorita squadra tedesca, formazione scorbutica che eliminò l’Inter nell’Europa League edizione 2018-2019, e la prima classificata del torneo austriaco che proverà a superarsi in questo turno. Copenhagen-Celtic si prospetta invece una partita molto fisica poiché questi due team giocano solitamente duro. In particolare i biancoverdi scozzesi sono maestri nel “rompere” le trame nemiche in ogni modo possibile. Ne sa qualcosa la Lazio! Vi sorprenderà sentirvelo dire ma provate a osservare sia Sporting Lisbona-İstanbul Başakşehir sia Wolfsburg-Malmö. La squadra turca, sebbene sfavorita contro la più forte avversaria portoghese, ha saputo esprimere del bel calcio, ad esempio contro il Borussia M’Gladbach, così come il team svedese è riuscito ad avere meglio nel girone contro il più tosto Copenhagen. Nulla è dunque deciso in partenza. AZ-LASK è un match inedito, e per questo motivo affascinante, che vede la squadra di Alkmaar, storicamente abituata a giocare sfide europee, quale probabile vincitrice. Ricordiamo tuttavia che il LASK “rischiava” di partecipare alla Champions League di quest’anno. C’è poi un APOEL-Basilea che merita tutta la nostra attenzione: la più preparata squadra cipriota avrà vita difficile contro l’avversario svizzero, che fa della compattezza la sua arma principale. Infine Rangers vs Braga ha molto da raccontare: gli scozzesi, che hanno ben figurato nel proprio girone di Europa League contro signore squadre come Porto e Feyenoord, dovranno vedersela contro la 4a forza del campionato portoghese che ha saputo impensierire l’attrezzato Wolverhampton grazie ad uno scoppiettante 3 a 3. Mica male, vero?