Riprendersi dopo la tristezza

0
528
pronostici calcio

Per fortuna si torna subito a giocare dopo un Boxing Day all’italiana dove addirittura c’è scappato il morto, dopo gli ululati razzisti, le espulsioni, le squalifiche del campo dovute al comportamento degli incivili. Per fortuna c’è un’altra giornata di campionato prima di decretare la fine di questo 2018 che purtroppo va in archivio anche con molti problemi irrisolti, prima di tutto di civiltà, riguardo al rettangolo verde. E così si può tornare anche a scommettere, a proporre giocate interessanti per le quote garantite dalla lavagna di MarathonBet, a pronosticare per poi tirare le somme e ricominciare con la Serie A solo dopo venti giorni di pausa, quando le scorie di questa annata saranno state in qualche modo metabolizzate sperando che il 2019 ci consenta di parlare solo di calcio giocato e di puntata da piazzare per vivere fino in fondo un’emozione.

Juve campione

La giornata di campionato che chiude il girone d’andata della Serie A si apre con chi questo girone l’ha letteralmente dominato con sedici vittorie e due pareggi, uno score straordinario per una squadra straordinaria: la Juventus campione d’inverno che all’Allianz Stadium se la vedrà con la Sampdoria di Giampaolo, che sta rincorrendo le posizioni utili a qualificarsi all’Europa che conta. La Juve è reduce dal pareggio di Bergamo, dalla prima panchina di Ronaldo che però poi entra e la riacciuffa in undici contro dieci, dall’espulsione di Bentancur. Si scende in campo alle dodici e trenta, un orario sempre scomodo per le grandi imprese, ma la Juve deve fare attenzione a non farsi trovare distratta perché la Sampdoria ne saprebbe approfittare. Nove punti di vantaggio sulla immediata inseguitrice, che è il Napoli, fanno stare abbastanza tranquillo Massimiliano Allegri, lo scudetto la Juve può solo perderlo se si addormenta di colpo. Restando svegli, il pronostico è tutto a favore dei bianconeri e sulla lavagna di MarathonBet sarà bene trovare insieme il segno 1 e l’over 1.5 da giocare in combinata.

Milan segni o no?

Anche a Frosinone è stato zero a zero, anzi sono stati i ciociari quelli più concreti in zona gol, i rossoneri proprio non riescono a rialzarsi da questa vera e propria sindrome che sembra precludere la via del gol. Certo, sabato a San Siro arriva la Spal e sembra proprio la partita giusta per sbloccarsi, magari dopo due mesi di digiuno segna persino Higuain. Certo, se il Milan non dovesse fare bottino pieno la quesitone si farebbe buia e potrebbe non bastare il clima d’attesa della SuperCoppa italiana da giocare a Doha il 16 gennaio per salvare la panchina di Gennaro Gattuso. Certamente il pronostico pende a favore dei rossoneri, che hanno un tasso tecnico decisamente superiore ai ferraresi che stanno lottando per non retrocedere. Il Milan deve vincere per tenere acceso il sogno Champions League, altrimenti la Lazio scappa e nel 2019 sarà sempre più dura riprenderla.

Lazio all’Olimpico

A proposito della Lazio, gli uomini di Simone Inzaghi reduci dalla vittoria convincente ma agevole contro il Bologna sono ora chiamati a confermarsi contro un avversario che appare molto ostico: il Torino di Mazzarri, cliente scomodo per molti. Il ritorno di Lucas Leiva a centrocampo si è fatto sentire già a Bologna, tutta la squadra sembra come essersi risvegliata e sabato all’Olimpico i tifosi biancocelesti si attendono una vittoria. Chiudere il 2018 al quarto posto, dunque virtualmente qualificati alla Champions League del prossimo anno, sarebbe un traguardo assolutamente meritato per i giocatori della Lazio, che hanno dimostrato continuità ad alti livelli. La partita di sabato non dovrebbe produrre una sconfitta e dunque il pronostico più agevole da compiere sul book di MarathonBet è una doppia chance a favore della squadra di casa (segno 1X). Completano il quadro delle partite più rilevanti della giornata la Roma che va a Parma con l’ambizione di vincere per rilanciarsi, l’Inter che viaggia verso Empoli sperando di dare continuità all’importante vittoria contro il Napoli che la rilancia per il secondo posto e il Napoli stesso che chiude l’anno al San Paolo ospitando il deficitario Bologna ma dovendo scontare la contemporanea squalifica di Koulibaly e Insigne, due colonne della squadra di Carlo Ancelotti. Roma, Inter e Napoli sono comunque favorite per la vittoria nelle rispettive partite.