Europa League, verso la finale

0
111

Chelsea e Arsenal si contenderanno, mercoledì 29 maggio, l’Europa League, una finale tutta inglese, come quella in Champions League, tra Liverpool e Tottenham. La finale si giocherà a Baku, in Azerbaijan, e per le due squadre vincere il trofeo sarebbe l’unico modo di salvare la stagione di Premier League, che all’inizio prometteva maggiori soddisfazioni alle rispettive tifoserie. Le due squadre, invece, sono arrivate staccate da Manchester City e Liverpool. Analizziamo come arriveranno le due squadre in questa finale.

IL CHELSEA DI SARRI

Non è stata tutta rosa e fiori la prima stagione di Maurizio Sarri sulla panchina del Chelsea. Dopo un’ottima partenza in Premier, sono arrivati una serie di risultati, che hanno messo subito out il Chelsea dal campionato. Addirittura, durante la stagione, la panchina del toscano sembrava pronta per essere sostituita. Anche il pubblico non era più dalla sua parte, soprattutto dopo il 6-0 subito dal Manchester City. La squadra ha stretto i denti ed ha conquistato la qualificazione alla prossima Champions League, centrando l’obiettivo minimo stagionale. Dopo la qualificazione in finale contro l’Eintracht, dopo la lunga maratona dei rigori, i blues potrebbero ora essere i favoriti ad alzare il trofeo. Sarri sembra aver recuperato Jorginho, che durante la stagione ha leggermente deluso, oltre alla forma di Kepa ed Hazard, quest’ultimo all’ultima apparizione con la squadra londinese. Il problema stagionale di Sarri, è stato il reparto difensivo, ma in 90 minuti tutto può succedere, anche di reggere gli attacchi dell’Arsenal.

L’ARSENAL DI EMERY

Al contrario del Chelsea, per l’Arsenal diventa fondamentale la vittoria della Coppa, per poter giocare la prossima stagione in Champions League, dopo il quinto posto ottenuto in Premier League. Nel percorso che li ha portati in finale la squadra di Emery è stata una vera macchina da goal. Ed il Mister è un vero specialista della competizione, avendola vinta per ben tre volte con il Siviglia. Mancheranno Ramsey e Mkhitaryan, il primo per infortunio, il secondo per assurde ragioni politiche.

PRONOSTICO SUL DERBY LONDINESE

I bookmaker sono tutti a favore della squadra di Sarri, ma dopo aver visto la vittoriosa partita contro il Napoli ed il 4-2 di Valencia da parte dell’Arsenal, questo derby non può avere un vero favorito, e non sorprenderebbe, se la partita di Baku si concludesse oltre i supplementari.