Calcio femminile, gli USA vincono i Mondiali

33

Si è appena conclusa l’ottava edizione del campionato mondiale di calcio femminile, che si è svolta in Francia. La nazionale USA ha confermato non soltanto il titolo mondiale conquistato quattro anni prima, ma anche i pronostici fatti da noi di Marathonbet.

Questa è stata la prima edizione del campionato del mondo femminile in cui è stato utilizzato il Var. Un Mondiale che, oltre agli USA, ha visto altre nazionali vittoriose, come l’Olanda, la Svezia e l’Inghilterra che si sono classificate subito dietro le americane, e anche la nostra splendida nazionale italiana arrivata fino ai quarti di finale. Ma soprattutto lo hanno vinto i tifosi, che hanno avuto il piacere di assistere ad un calcio femminile notevolmente cresciuto di livello. Un fiume di supporter ha raggiunto infatti Lione per la finale, a dimostrazione della notevole attenzione intorno ad un evento che è stato curato nei minimi particolari.

Megan Rapinoe, il capitano degli USA, aveva sbagliato due calci di rigore nelle partite della fase a gironi e non aveva giocato la semifinale per infortunio, ma ha stretto i denti per la finale di cui è stata protagonista assoluta, vincendo così sia il premio di capocannoniere, sia quello di miglior giocatrice del mondiale. Rose Lavelle si è aggiudicata il titolo di miglior giovane.

Battere l’Olanda campione d’Europa non era di certo una sfida semplice. Le rivelazioni di questa edizione di Coppa del Mondo sono state molte, ma vogliamo evidenziare la splendida prestazione della nostra nazionale femminile alla sua prima apparizione in 20 anni. Ora bisogna solo proseguire e non dimenticare tutto quello di buono è stato fatto in questi campionati francesi.

L’esposizione mediatica di questo torneo è stata impressionante ed ha prodotto un enorme picco di visibilità sul mondo del calcio femminile, speriamo che si continui in questo senso. Onore alle vincitrici, che hanno vinto tutte le partite, realizzando ben 26 gol e subendone soltanto 3.